Rigatoni ai quattro pomodori

Rigatoni, tortiglioni, penne. Diciamo che va bene un po’ di tutto per questa ricetta. Quello che conta è il sugo. Oggi il Calendario del Cibo Italiano celebra la giornata della pasta al pomodoro, uno dei piatti più diffusi e apprezzati del panorama gastronomico italiano. Ricetta apprezzabile a tutte le ore, (vedi spaghettata di mezzanotte) eContinua a leggere “Rigatoni ai quattro pomodori”

Finocchio da recupero: pasta con fili e rondelle

Tra finocchio e cavolo, non saprei quale ortaggio sia più bistrattato. Eppure, entrambi sono ricchi di proprietà benefiche e salutari, oltre ad essere davvero buoni. Di cavolo abbiamo parlato diffusamente QUI; oggi invece il Calendario del Cibo Italiano, tramite la conoscenza e la professionalità dell’amica Cristina Gallitti, ci racconta il finocchio, dedicandogli una giornata. ConsideratoContinua a leggere “Finocchio da recupero: pasta con fili e rondelle”

Tapparelle lucane con patate e pancetta

Le tapparelle per me finora erano le avvolgibili. Si, insomma, per oscurare i vetri, ci siamo capiti. E’ stata una bella sorpresa scoprire che si tratta anche di un formato di pasta originario della vicina Basilicata. Oggi il Calendario del Cibo Italiano dedica la giornata alla pasta, in occasione della corrispondente giornata mondiale, così siamoContinua a leggere “Tapparelle lucane con patate e pancetta”

La gallinella in doppia veste e la doppia sfida

“La gallinella mi guardò. Io la guardai. E fu idillio“. Perchè la sfida MTC n° 67 l’affronti solo per amore. Del pesce, dell’avventura, o della Cristina Gallitti che, in quanto vincitrice della sfida precedente, nonchè “summer culattacchion”, ha avuto tre mesi di tempo per pensare che sì, ci si potrebbe anche cimentare in una pastaContinua a leggere “La gallinella in doppia veste e la doppia sfida”

The day after spaghettata di mezzanotte

“The day after” è il titolo di un film del filone catastrofico tanto di moda negli anni 80, che ipotizzava la situazione dopo un attacco nucleare. Considerato che una spaghettata di mezzanotte come si deve è anche peggio di un attacco nucleare, proviamo ad immaginare cosa succede il giorno dopo. The day after la spaghettata,Continua a leggere “The day after spaghettata di mezzanotte”

Vesuvi calabresi, da Gragnano a Rende i sapori del Sud

Vesuvi al plurale, si, avete letto bene. Non stiamo parlando di vulcani, ma del divertente ed originale formato di pasta della ditta Gentile di Gragnano. IN QUESTO POST vi ho parlato del recente raduno dell’MTChallenge, che si è svolto a Napoli. In quella occasione, il pastificio Gentile ci ha fatto omaggio di una confezione dellaContinua a leggere “Vesuvi calabresi, da Gragnano a Rende i sapori del Sud”

Gnocchetti rigati, cannolicchi e ciliegini

“Signò, ni vù cannolicchi?” Il pescivendolo ormai sa, e mi telefona. Una volta i ricci, una volta le alici, un’altra la neonata. Oggi tocca ai cannolicchi. Sono vivi, eccome: gli fai il solletico sotto il piede, e lo ritirano. Non solo: se non sei svelta, ti pizzicano pure. Con quello che mi sono costati ciContinua a leggere “Gnocchetti rigati, cannolicchi e ciliegini”

Fusilli lunghi alla Fletcher – la signora pasta in giallo

Non tutte le ciambelle riescono col buco, non tutte le torte lievitano, non tutti i pomodori sono rossi. Sono alcune delle cose che si imparano in cucina. Effettivamente, oltre alle qualità di pomodoro rosso che troviamo normalmente in commercio, ne esistono tantissime altre dai colori più disparati: rosa, arancio, nero, giallo, verde, persino zebrato. Giallo,Continua a leggere “Fusilli lunghi alla Fletcher – la signora pasta in giallo”

Mafaldine, pomodoro e crema di asparagi

La crema di asparagi non è mica poi così facile da fare, sapete! Tocca schiacciarli nel passaverdura, altrimenti rimangono tutti quegli antipatici sfilacci che la rendono simile, più che ad una crema, ad una matassa di canapa ammuffita. In effetti, andrebbero usate solo le punte, ma nella mia filosofia antispreco riutilizzo anche i fondi diContinua a leggere “Mafaldine, pomodoro e crema di asparagi”

Ditali con vavusi – con la bava alla bocca

“Vavusi”, ossia bavosi. Certamente il nome non è tra i più invitanti, ma questi funghi della famiglia dei porcini, sebbene meno rari e pregiati, sono apprezzatissimi nella cucina calabrese. Sull’altopiano della Sila crescono oltre 3000 specie di funghi. Più della metà sono commestibili. Come si fa a non amare questi luoghi? I vavusi crescono normalmenteContinua a leggere “Ditali con vavusi – con la bava alla bocca”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora