Patate calabresi ripiene di nduja

Le patate calabresi, quelle silane per la precisione, hanno la caratteristica di essere particolarmente resistenti, sode, compatte, grazie agli sbalzi di temperatura a cui sono soggette nelle ampie coltivazioni sul meraviglioso altopiano calabrese. Sono quindi adattissime ad ogni tipo di cottura, ed in questa variante ripiena, realizzata per il Calendario del Cibo Italiano, regalano ilContinua a leggere “Patate calabresi ripiene di nduja”

Merendelle, le pesche calabresi che sembrano mele

“Merendelle“, un nome che fa immediatamente pensare a qualcosa di dolce, morbido, da merenda per l’appunto. In realtà queste pesche quasi del tutto sconosciute non sono poi così dolci, e nemmeno morbide. Al contrario, sono piuttosto aspre e somigliano a meline selvatiche. Ed è proprio dall’incrocio tra pesche e mele che deriva questo frutto sorprendente,Continua a leggere “Merendelle, le pesche calabresi che sembrano mele”

Filetti di cernia in crosta di sale con verdure

Per i filetti di cernia in crosta di sale, dovete innanzitutto decidere quale verdura sacrificare. Sconcertati? Vi spiego. Partiamo dal presupposto che per ottenere un’ottimo pesce in crosta di sale è meglio cuocerlo intero, eviscerato e pulito, ma completa di pelle, testa e quant’altro. Può capitare, però, di avere a disposizione dei filetti, oppure diContinua a leggere “Filetti di cernia in crosta di sale con verdure”

Pignolata calabrese al miele e canditi

La pignolata è un allegro e coloratissimo piatto tipico del Carnevale. Una delle ricette “antiche” che mi ritrovo è, come la maggior parte delle ricette della tradizione, molto approssimativa, ma a suo modo plausibile: si utilizza il guscio dell’uovo come misurino per i liquidi. Molto simile alla cicerchiata natalizia, prevede l’utilizzo del miele, ingrediente moltoContinua a leggere “Pignolata calabrese al miele e canditi”

Scalille cosentine, ammelate e ‘ngilebbate

“Scalille” vuol dire scalette, e questo è indicativo della particolare forma di questi deliziosi biscotti calabresi, tipicamente natalizi. Li proponiamo oggi che è la giornata che il Calendario del Cibo Italiano dedica ai biscotti di Natale. L’impasto è semplice e prevede l’uso dell’olio e dell’anice, componenti che si trovano frequentemente nella cucina dolce della Regione.Continua a leggere “Scalille cosentine, ammelate e ‘ngilebbate”

Stomatico, dolce tipico reggino

Lo stomatico, dolce tipico del reggino, è un biscotto nel senso letterale del termine: viene infatti cotto due volte, come i cantucci o i biscotti di Prato Il nome deriva dalle sue presunte qualità digestive: è d’uso servirlo a fine pasto insieme a liquori d’erbe. rigorosamente fatti in casa. E’ stato inserito dal Ministero delle Politiche Agricole,Continua a leggere “Stomatico, dolce tipico reggino”

Olive ammaccate alla calabrese

Le olive ammaccate sono onnipresenti negli antipasti calabresi. Si preparano in autunno e si conservano per tutto l’anno. Si mettono sulla pizza, si uniscono alla pasta, si infilano in un panino o una pizza rustica, si tritano per ottenere un paté senza eguali. Insomma: mai più senza. E se non avete le olive calabresi? Non saràContinua a leggere “Olive ammaccate alla calabrese”

Pesto calabrese rosso. Ma anche no.

Perché si chiami pesto calabrese, visto che non si pesta nulla, francamente non so. Al più, si trita, o si frulla. Ma dal momento che il Calendario del Cibo Italiano dedica una giornata alle cosiddette “salse pestate“, parliamo pure del pesto calabrese. Meglio ancora, gustiamolo. Il pesto calabrese è tendenzialmente rosso, anzi, rosato per viaContinua a leggere “Pesto calabrese rosso. Ma anche no.”

Ficotto, il miele di fichi calabrese

Il ficotto è un prodotto immancabile nelle dispense calabresi. Si usa come ingrediente in molti dolci (come i mostaccioli), oppure per “ammelarne” altri (turdilli e pitte ‘mpigliate), o ancora per l’immancabile scirubbedda con la prima neve. Più recentemente è entrato nell’uso comune in accompagnamento a carni e formaggi.  Ma cos’è esattamente? Ne parliamo nella giornataContinua a leggere “Ficotto, il miele di fichi calabrese”

E venne il giorno della passata di pomodoro

E venne il giorno della passata di pomodoro e fu festeggiato dal Calendario del Cibo Italiano. Ma siamo sicuri sicuri che sia davvero una festa? Festa vuol dire divertimento, allegria, magari anche riposo. Eppure, in agosto, proprio nel pieno delle sospirate vacanze, quando ci si vorrebbe dedicare esclusivamente al dolce far niente, un bel giornoContinua a leggere “E venne il giorno della passata di pomodoro”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora